Roma a 360° – Il Palazzo dei Conservatori

Il Palazzo dei Conservatori è situato in Piazza del Campidoglio e deve il suo nome al fatto di essere stato la sede della magistratura elettiva cittadina (i conservatori, appunto). Esso e il Palazzo Nuovo, insieme al Tabularium, costituiscono attualmente la sede espositiva dei Musei Capitolini, tra i musei romani più importanti del mondo.

Il palazzo fu fatto erigere da Niccolò V per rimarcare il potere del pontefice e la sua superiorità sulle autorità civiche. Michelangelo Buonarroti, a cui fu commissionato il lavoro della risistemazione della Piazza, ne disegnò la nuova facciata, che però non riuscì a vedere terminata, in quanto morì prima che i lavori fossero ultimati. I lavori furono continuati da Guido Guidetti e terminati, nel 1568, da Giacomo Della Porta, che seguì quasi fedelmente i disegni michelangioleschi, eccetto che per una più ampia Sala di Rappresentanza al primo piano. Il Cortile ha sempre rappresentato il luogo privilegiato della raccolta di antichità. Sul lato destro si trovano i frammenti della statua colossale dell’Imperatore Costantino: si tratta delle diverse parti della grande statua dell’Imperatore, rinvenute nel 1486; sul lato sinistro sono sistemati i rilievi con le Province Romane e i trofei d’armi provenienti dal Tempio di Adriano a Piazza di Pietra. Sul fondo del Cortile, all’interno del Portico costruito da Alessandro Specchi, appare il gruppo formato dalla statua seduta di Roma e dai due prigionieri, che Clemente XI acquistò nel 1720 dalla collezione Cesi.

 

Share
EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish