Nel 312 a.C. il Censore Appio Claudio fece tracciare una strada che, seguendo la direttrice dettata dalla stessa natura, mettesse in comunicazione Roma con le regioni del Sud. Questa strada si chiamò, dal nome del suo costruttore, Via Appia e, prolungata a più riprese fino a Capua, poi a Benevento dove a un certo punto si sdoppiò in un tracciato più antico per Venosa e Taranto e in uno più recente (che si chiamò Appia Traiana) fino a Brindisi, divenne presto la “Regina Viarum”, la più importante fra quante si dipartivano dalla Città Eterna. (altro…)