Già gli antichi se lo domandavano, e gli storici continuano a interrogarsi: quale combinazione di fattori permise a una semplice città-stato di conquistare un impero? Ognuno aveva la sua risposta. Polibio, per esempio, credeva che la fonte della forza e della superiorità di Roma fosse il carattere “misto” della sua costituzione. Nel I secolo d.C. l’imperatore Claudio sostenne che la grandezza di Roma era legata alla sua apertura verso gli stranieri. (altro…)