Nell’antica Roma lo sport era molto praticato e diffuso. La concezione dello sport che avevano i Romani era però completamente differente da quella dei Greci. Se nell’Urbe lo sport era inteso come mezzo di intrattenimento e spettacolo, in Grecia era visto in maniera senz’altro più spirituale, finalizzato all’elevazione morale e alla gloria degli atleti. Gli agoni nell’antica Grecia erano infatti delle gare incruente riguardanti non solo lo sport, ma anche diversi campi delle attività umane (come il canto e la poesia). In particolar modo per gli Ateniesi l’esercizio fisico era visto come un mezzo per perseguire quell’ideale di perfetta fusione tra bellezza esteriore e nobiltà d’animo. (altro…)