Il potere di Settimio Severo, che regnò dal 193 al 211 d.C., rappresentò uno spartiacque nella storia romana: fondatore della dinastia dei Severi, primo imperatore di provenienza africana (nacque infatti a Leptis Magna, oggi parte della Libia), ed anche uno dei primissimi a farsi chiamare dominus ac deus, un titolo di stampo orientale (influenzato probabilmente dalla convivenza con la moglie siriaca Giulia Domna) che associava la figura dell’imperatore a quella della divinità. Una sorta di Dio in terra il cui grande appoggio veniva dalla classe militare, grazie alla quale fece le sue fortune. Ma vediamo un poco meglio, nel dettaglio, la figura di questo storico generale, combattente e imperatore. (altro…)