Parlare di Aureliano, imperatore dal 270 al 275 d.C., significa tentare di conoscere a fondo un uomo che modificò il volto dell’Urbe, non solo per la cinta muraria che ancora oggi porta il suo nome. Aureliano contribuì a diffondere a Roma un culto orientale, quello dedicato al Sol Invictus, che avrebbe avuto un influsso ed un’influenza forse maggiore di quello che l’imperatore stesso poteva pensare. Aureliano, infine, fu un importante esponente di quella schiera di imperatori del III secolo d.C. che furono elevati alla soglia imperiale dai soldati, e che dagli stessi membri dell’esercito furono poi rovesciati. Aureliano, nonostante tutto, fu un uomo che tentò in tutti i modi di rimettere insieme i cocci di un impero che si stava via via sfarinando, sin dagli anni ’30 del suo secolo. (altro…)